Home

M5S Quartiere Cervese nord Cesena

Proposte al quartiere:

Chernobyl a Bagnile

Rammentiamoci per un attimo del disastro di Chernobyl, avvenuto il 26 aprile del 1986, ormai 35 anni fa. Una nuvola ricca di isotopi radioattivi ha sorvolato l’Europa, l’Italia e il nostro territorio. Erano cadute particelle sul terreno e ancora oggi è possibile riscontrare questo deposito, misurando la radioattività emessa dagli isotopi di cesio (137Cs), dal plutonio (239Pu e 240Pu) e dal piombo (210Pbxs) presenti nei livelli di terreno risalenti al 1986.

Questa nuvola era composta da diversi gas, vedi tabella. Dati del rapporto del Chernobyl forum 2003-2005

Totale nube fuoriuscita espressa PBq14000
iodio-131 di emivita 18 giorni180012,86%
cesio-137 di emivita 30 anni850,61%
stronzio-90100,07%
plutonio 239 e plutonio 24030,02%
Gas nobili1210286,44%

Una delle misure a difesa della popolazione, fu quella di vietare il consumo di latte e verdure a foglia larga.

In quei mesi tonnellate di verdure furono raccolte e sepolte in vari terreni. Uno di questi siti si trova nel nostro quartiere, cervese nord.

Ancora oggi a causa di quella nube, si fa prevenzione per la disfunzione alla tiroide, dovuta all’esposizione da cesio 137.

La verdura esposta alle polveri radioattive è stata sepolta in un area definita, concentrando con se anche eventuale radioattività.

PERTANTO SI CHIEDE:

Sono mai state fatte analisi di controllo per monitorarne il rischio verso i residenti e le acque di falda?

Oggi quell’Area di stoccaggio o di discarica ha una radioattività nella norma?

Benvenuto nel tuo nuovo sito.

Benvenuto nel tuo nuovo sito! Puoi modificare questa pagina facendo clic sul link Modifica. Per ulteriori informazioni sulla personalizzazione del sito consulta http://learn.wordpress.com/

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito